X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 26 giugno 2019 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Enti del Terzo settore verso le modifiche statutarie

Molte regole saranno comuni per associazioni e fondazioni, alcune saranno espressamente richieste in relazione al tipo di organizzazione

/ Luciano DE ANGELIS

Giovedì, 22 febbraio 2018

Entro il 3 febbraio 2019 quasi 300.000 associazioni, riconosciute e non, e oltre 6.000 fondazioni dovranno scegliere se entrare nel Terzo settore godendo delle agevolazioni per esso previste.

Non tutti gli enti, peraltro, potranno accedervi, essendo necessario e vincolante il rispetto delle previsioni soggettive di cui all’art. 4 del DLgs. 117/2017 (d’ora in poi Codice del Terzo settore, CTS), in merito al tipo di ente e all’esercizio da parte dello stesso di una delle 26 attività di carattere generale di cui all’art. 5 del decreto.
Nel caso in cui si optasse per l’iscrizione al Registro unico nazionale (RUNTS), per beneficiare della disciplina del CTS di cui al DLgs. 117/2017 gli enti, in questi mesi, dovranno provvedere a modificare il proprio statuto adeguandolo

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU