Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 18 maggio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Norme interne sul transfer pricing più in linea coi principi comunitari

Nel decreto posto in consultazione dal MEF viene esaminato anche l’aspetto dell’intervallo di valori conformi al principio di libera concorrenza

/ Mario BONO e Alberto TRAINOTTI

Lunedì, 26 febbraio 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 59 del DL 24 aprile 2017 n. 50 è intervenuto nell’ordinamento fiscale italiano con riferimento alle imprese che esercitano un’attività internazionale intervenendo sull’art. 110 comma 7 del TUIR. La sostanziale modifica si basa sull’eliminazione di ogni riferimento al “valore normale” – quale parametro di confronto per valutare se la transazione rispetta il principio di libera concorrenza – e sull’inserimento di principi già ampiamente utilizzati a livello comunitario.

In base a quanto previsto dallo stesso art. 59, comma 7, ultimo periodo il 21 febbraio scorso il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha avviato una consultazione pubblica relativa al decreto che conterrà le linee guida per l’applicazione dei principi contenuti ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU