X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 15 dicembre 2018 - Aggiornato alle 6.00

Fisco

Il conto corrente dedicato tenuto dal notaio va ricondotto al mandato

Con uno Studio, i notai illustrano la disciplina in merito affrontando molte questioni pratiche

/ Anita MAURO

Giovedì, 22 marzo 2018

Modificando l’art. 1 commi 63-67 della L. 147/2013, la L. 4 agosto 2017 n. 124 ha innovato e reso efficaci le nuove disposizioni sul “conto dedicato” e sul deposito prezzo presso il notaio (si veda “Dal 29 agosto novità per i rogiti immobiliari” del 24 agosto 2017).

Le nuove norme, in vigore dal 29 agosto 2017, sono oggetto del nuovo Studio del Consiglio nazionale del Notariato n. 419-2017/C.
In primo luogo, lo Studio illustra la nuova disciplina ricordando che essa:
- impone al notaio (o altro pubblico ufficiale) la tenuta di un apposito conto dedicato, separato e segregato, per custodire le somme che il notaio riceve nell’esercizio delle sue funzioni ma destinate a terzi (come l’Agenzia delle Entrate o privati) ed elencate dalla norma stessa;
- e prevede ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU