X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 22 ottobre 2018 - Aggiornato alle 6.00

Economia & Società

Per il FMI la crescita globale sarà stabile nel 2018 e nel 2019

L’aumento dei dazi, invece, potrebbe ledere la fiducia sui mercati e la produzione

/ Stefano PIGNATELLI

Mercoledì, 18 aprile 2018

Borse positive con il settore bancario in primo piano, vuoi per le operazioni sugli npl (non performing loans) annunciate da una primaria banca italiana, vuoi per i conti primo trimestre di Goldman Sachs migliori delle attese. Aiuta il settore anche l’ultimo rapporto dell’Abi (associazione banche italiane) reso noto ieri e che vede le sofferenze nette di febbraio scendere a 54,5 miliardi dai 59,5 miliardi del mese precedente con una riduzione in 14 mesi di oltre 34 miliardi, pari al 39% con una percentuale del 3,16% sul totale degli impieghi. I prestiti delle banche italiane alle famiglie e alle imprese sono saliti del 2,1% annuo a marzo, con un trend positivo che prosegue da oltre due anni. Tonico il mercato dei mutui con il tasso medio applicato alla clientela pari all’1,90% ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU