X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 23 maggio 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Sanzioni piene per l’invio irregolare al SdI della fattura elettronica

Non è da escludere l’omessa fatturazione con possibili riflessi dichiarativi

/ Mirco GAZZERA e Emanuele GRECO

Lunedì, 21 maggio 2018

Con le nuove regole per la fatturazione elettronica, applicabili dal 1° gennaio 2019 (ma anticipate al 1° luglio 2018 per i subappaltatori pubblici e le cessioni di carburante), cambiano le condizioni che permettono ad una fattura di considerarsi regolarmente emessa.

Determinanti in tal senso sono i controlli che il Sistema di Interscambio (SdI) effettua sul file “fattura” in formato XML che il cedente o prestatore ha predisposto e trasmesso al predetto sistema.
In caso di esito positivo dei controlli, il SdI trasmette la fattura elettronica al soggetto ricevente e invia a quello trasmittente una “ricevuta di consegna” del documento.

Viceversa, come stabilito dal punto 2.4 del provv. Agenzia delle Entrate n. 89757/2018, nel caso di mancato superamento dei controlli viene ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU