ACCEDI
Mercoledì, 26 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Senza accordo, parametri ministeriali per il compenso dell’asseveratore

La scrittura privata senza data certa non può essere opposta al fallimento

/ Roberta VITALE

Giovedì, 28 giugno 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

Ai fini della determinazione del compenso per le attività del professionista correlate all’incarico specifico di predisposizione, redazione e asseverazione della relazione ex art. 161, comma 3 del RD 267/42, si applicano, in mancanza di accordo opponibile al fallimento, le tabelle di cui al DM 140/2012 relative all’attività di valutazioni, perizie e pareri.
È quanto stabilito dalla Cassazione, nell’ordinanza n. 16934 depositata ieri.

Nel caso di specie, un professionista faceva opposizione allo stato passivo del fallimento di una srl, in relazione al suo credito derivante dalla predisposizione della relazione di asseverazione, effettuata su incarico della società al fine dell’ammissione alla procedura di concordato preventivo.
Il Tribunale accoglieva in maniera parziale ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU