X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 16 luglio 2019 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Per le agenzie di viaggio non sempre c’è il regime speciale IVA

/ Mirco GAZZERA e Emanuele GRECO

Martedì, 11 settembre 2018

Le agenzie di viaggio commercializzano, generalmente, non solo combinazioni di servizi che rientrano nella definizione di “pacchetto turistico”, ma anche singoli servizi turistici resi da soggetti terzi. Ad esempio, si pensi alla prenotazione di camere d’albergo, posti volo o visite ai musei.
Il regime IVA da applicare alla rivendita al cliente dipende anche dalla modalità con la quale l’agenzia di viaggio ha acquisito i predetti servizi.

Le agenzie di viaggio sono interessate da uno speciale regime IVA (art. 74-ter del DPR 633/72) riguardante le operazioni effettuate per l’organizzazione di “pacchetti turistici”. Questi ultimi sono rappresentati dalla combinazione di almeno due elementi fra quelli previsti dall’art. 1 del DM 340/99, ossia trasporto, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU