X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 22 ottobre 2018 - Aggiornato alle 6.00

Lavoro & Previdenza

Vantaggi per l’azienda anche con i contratti di solidarietà «espansivi»

La disciplina rivista dal Jobs Act prevede particolari incentivi di carattere normativo ed economico

/ Luca MAMONE

Giovedì, 11 ottobre 2018

In materia di contratti di solidarietà è stato recentemente evidenziato, con particolare riferimento alla decontribuzione ex DL 510/96 collegata ai contratti di solidarietà (CDS) “difensivi” (si veda “Domande di decontribuzione per i contratti di solidarietà dal 30 novembre” dell’8 ottobre 2018), come la loro applicazione possa conseguire specifiche agevolazioni per le aziende coinvolte in tali accordi.

Nell’occasione, è stata altresì ricordata la differenza tra i predetti contratti di solidarietà “difensivi” ex comma 5 dell’art. 21 del DLgs. 148/2015, che stabiliscono una riduzione dell’orario di lavoro al fine di evitare o ridurre le eccedenze di personale, e i contratti di solidarietà “espansivi” disciplinati dall’art.

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU