X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 28 marzo 2020 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Niente «scorciatoie» e semplificazioni probatorie per la prescrizione 231

Se il reato presupposto della persona fisica è prescritto non si può ordinare la confisca 231 senza dimostrare che esiste il vantaggio dell’ente

/ Ciro SANTORIELLO

Giovedì, 27 dicembre 2018

La disciplina in tema di prescrizione nel processo contro gli enti si presenta decisamente differente rispetto alla regolamentazione che dell’analogo istituto è presente nel codice di procedura penale giacché è previsto che quando la prescrizione sia stata interrotta mediante la contestazione dell’illecito amministrativo dipendente da reato, la stessa non corra fino al momento in cui passa in giudicato la sentenza che definisce il giudizio.

Le ragioni per cui il legislatore è pervenuto ad una regolamentazione dell’istituto della prescrizione nell’ambito del procedimento contro le persone giuridiche così divergente rispetto al regime che il medesimo istituto ha in sede di processo penale nei confronti di persone fisiche sono rinvenute nella circostanza che, da un lato, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU