ACCEDI
Lunedì, 22 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Definite le attività stagionali per artigiani e PMI dell’area comunicazione

Considerati i picchi produttivi legati ad attività ricorrenti, cicliche o stagionali

/ Alessandro MORI

Lunedì, 17 dicembre 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il 3 dicembre Confartigianato Comunicazione, CNA Comunicazione e Terziario avanzato, Casartigiani e CLAAI in rappresentanza imprenditoriale e le organizzazioni sindacali SLC-CGIL, FISTEL-CISL e UILCOM-UIL, hanno siglato un accordo che integra la disciplina del contratto a termine contenuta nel CCNL 27 febbraio 2018 applicabile ai dipendenti delle imprese artigiane e delle piccole e medie imprese dell’Area Comunicazione.

In maniera analoga a quanto accaduto nelle ultime settimane per altri settori di attività, anche per il settore della Comunicazione con tale intesa le parti sono intervenute per definire il perimetro delle attività stagionali.
Il quadro normativo di riferimento, ricordiamo, è quello costituito dal DLgs. n. 81/2015, che demanda alla contrattazione collettiva il compito di

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU