X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 20 agosto 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Definizione al 90% senza pendenza in primo grado al giorno della domanda

Per i processi in Cassazione definibili al 5% la pendenza rileva al giorno di entrata in vigore della legge di conversione del decreto fiscale

/ Dario AUGELLO

Sabato, 26 gennaio 2019

Con la conversione del DL n. 119/2018 è stato previsto che, per i ricorsi notificati entro il 24 ottobre 2018 e iscritti a ruolo in primo grado, la lite può essere definita con il pagamento del 90% del valore della controversia (art. 6, comma 1-bis).
Tale sconto costituisce un’eccezione rispetto alla regola generale dell’art. 6, che consente a tutti i contribuenti di definire la controversia pendente in ogni stato e grado del giudizio con il pagamento delle imposte risultanti dall’avviso di accertamento, con stralcio di interessi e sanzioni (comma 1).

Vale anche per la definizione agevolata del comma 1-bis il requisito per cui la lite deve essere pendente al 24 ottobre 2018: in proposito è stato correttamente interpretato che, per l’applicazione del beneficio, non è richiesta ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU