X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 25 marzo 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Ravvedimento a 5,56 euro per gli errori nelle e-fatture

Sino alla liquidazione successiva, il ravvedimento si cumula alla riduzione delle sanzioni nella misura dell’80%

/ Emanuele GRECO

Mercoledì, 20 febbraio 2019

Lunedì 18 febbraio ha rappresentato il termine ultimo, per i soggetti passivi IVA “mensili”, entro il quale emettere fatture elettroniche relative al mese di gennaio 2019 senza l’applicazione delle sanzioni derivanti da violazioni nella fatturazione.

A decorrere da ieri, 19 febbraio, per le e-fatture riferite a gennaio, eventuali violazioni sono punite ai sensi dell’art. 6 del DLgs. 471/97, beneficiando di una riduzione delle sanzioni nella misura dell’80% per le fatture emesse regolarmente entro il 18 marzo 2019 (termine per la liquidazione IVA di febbraio 2019).
La riduzione delle sanzioni non riguarda, però, il regolare versamento dell’imposta, comunque dovuto per il mese di gennaio entro il termine ordinario del 18 febbraio 2019 (si veda “Per i mensili ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU