X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 22 settembre 2019

NOTIZIE IN BREVE

Dal 1° luglio on line la piattaforma ANAC per acquisire i piani di prevenzione della corruzione

/ REDAZIONE

Giovedì, 13 giugno 2019

Con una notizia pubblicata ieri sul proprio sito l’ANAC ha annunciato che dal 1° luglio sarà on line la piattaforma per l’acquisizione dei piani triennali di prevenzione della corruzione. I responsabili della prevenzione della corruzione, per poter utilizzare la piattaforma, a partire da oggi possono registrarsi al sistema di autenticazione dell’Autorità nazionale anticorruzione. 

L’adempimento riguarda i responsabili della prevenzione della corruzione e trasparenza delle Pubbliche Amministrazioni, degli enti pubblici economici e non economici, degli ordini professionali e delle società in controllo pubblico, che dovranno procedere alla registrazione e all’accreditamento sulla pagina di registrazione e profilazione utenti della sezione Servizi del sito internet dell’ANAC.

Una volta effettuata la registrazione, i servizi ad accesso riservato di cui sarà possibile usufruire saranno:
- l’accesso alla piattaforma per le rilevazioni delle informazioni relative ai piani;
- l’accesso alla piattaforma per la redazione della relazione annuale;
- l’accesso al forum dei responsabili anticorruzione e trasparenza (reso disponibile successivamente).

Si ricorda che il piano triennale per la prevenzione della corruzione (PTPC) ex art. 1 commi 5-8 della L. 190/2012 rappresenta il documento fondamentale per la definizione della strategia di prevenzione della corruzione e integra un programma di attività, con indicazione delle aree di rischio, delle misure da implementare in relazione al livello di pericolosità dei rischi specifici individuati, dei responsabili e dei tempi per l’applicazione di ciascuna misura.

Il piano deriva da una preliminare fase di analisi che consiste nell’esaminare l’organizzazione dell’ente, le sue regole e le prassi di funzionamento in termini di potenziale rischio di attività corruttive.

TORNA SU