X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 17 luglio 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Nota di credito non necessaria se il dato omesso non è obbligatorio

Per l’Agenzia rilevano esclusivamente le informazioni dovute in base a norme in materia fiscale anche in presenza di violazioni sul piano civilistico

/ Luca BILANCINI e Emanuele GRECO

Giovedì, 27 giugno 2019

Il numero di iscrizione al repertorio delle notizie economiche e amministrative (REA) non è uno degli elementi che deve essere obbligatoriamente indicato in fattura ai sensi dell’art. 21 del DPR 633/72; pertanto, benché, sulla base delle norme civilistiche, le società soggette all’obbligo di iscrizione al Registro delle imprese siano tenute a darne indicazione in fattura, in caso di omissione del dato, non sarà necessaria l’emissione di alcuna nota di variazione. Il principio, già affermato in occasione del Videoforum organizzato dal CNDCEC il 15 gennaio scorso, ha trovato conferma nella risposta interpello n. 208, pubblicata ieri dall’Agenzia delle Entrate.

Il caso in esame concerneva una società di software che aveva trasmesso un significativo numero di fatture elettroniche ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU