X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 26 agosto 2019 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Vantaggio dell’ente negli infortuni sul lavoro legato al risparmio di spesa

Interesse o vantaggio da ricondurre anche al risparmio dei tempi di lavorazione

/ Ciro SANTORIELLO

Lunedì, 22 luglio 2019

Sulla scia della ormai consolidata giurisprudenza successiva alla celebre sentenza delle Sezioni Unite n. 38343/2014 (Thyssenkrupp), la Cassazione, con la sentenza n. 28097/2019, ha ribadito come l’interesse e/o vantaggio della società nei reati colposi sia da ricondurre al risparmio di spesa derivante dal mancato adeguamento alla normativa antinfortunistica e al risparmio di tempo nello svolgimento dell’attività lavorativa, entrambi volti alla massimizzazione del profitto a ogni costo, anche a discapito della tutela della sicurezza e della salute dei lavoratori.

Ai sensi dell’art. 5 del DLgs. 231/2001 l’ente risponde solo dei reati commessi nel suo “interesse o vantaggio”, nozioni diverse (Cass. nn. 10265/2013 e 3615/2005), giacché l’interesse ha un’indole ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU