X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 19 settembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

Nuove Linee guida per la relazione dei revisori sul bilancio consolidato degli enti territoriali

/ REDAZIONE

Venerdì, 23 agosto 2019

Sulla Gazzetta Ufficiale di ieri è stata pubblicata la delibera della Corte dei Conti contenente le Linee guida per la relazione dei revisori sul bilancio consolidato degli enti territoriali per l’esercizio 2018.

Il bilancio consolidato del “gruppo amministrazione pubblica”, si legge nella premessa, è lo strumento preordinato a dare piena evidenza alla situazione finanziaria, economica e patrimoniale dell’ente e della complessiva attività svolta dallo stesso attraverso le proprie articolazioni organizzative. Esso rappresenta, assieme all’adozione di un sistema di contabilità economico-patrimoniale su cui il predetto documento contabile si fonda, un obiettivo centrale del DLgs. n. 118/2011, come integrato e corretto dal decreto legislativo n. 126/2014 (si segnala che, sempre nella Gazzetta ufficiale di ieri, è stato pubblicato il decreto 1° agosto 2019, che aggiorna gli allegati proprio del DLgs. 118/2011, contenente disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi).

Si tratta di un’innovazione, continua la premessa, “particolarmente sfidante” per gli enti territoriali, chiamati ad una rinnovata considerazione dei rapporti con i propri organismi partecipati, rispetto alla quale, il bilancio consolidato, oltre ad  assolvere a finalità di tipo informativo, riveste carattere strategico per l’effettivo esercizio delle funzioni di programmazione, gestione e controllo dell’attività dell’ente quale soggetto capogruppo.

Date tali considerazioni, e in vista dell’imminente scadenza del 30 settembre 2019 fissata per l’adozione del documento contabile, la Sezione delle autonomie ha ritenuto di dover fornire, anche in tema di bilancio consolidato, indicazioni di principio e operative su alcuni profili di particolare rilevanza.

Sulla Gazzetta Ufficiale di ieri sono state infine pubblicate anche le Linee guida per la relazione dei revisori dei conti dei comuni, delle città metropolitane e delle province sui bilanci di previsione 2019-2021.

TORNA SU