X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 28 marzo 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Proroga di 90 giorni per la previdimazione dei certificati di origine

Rilascio dei certificati previdimati possibile fino al 21 aprile, poi la soluzione più efficace sarà ottenere lo status di esportatore autorizzato o registrato

/ Pier Paolo GHETTI e Serena PELLEGRI

Venerdì, 10 gennaio 2020

Con la nota n. 200901 del 3 dicembre 2019 la Direzione centrale delle Dogane ha fatto il punto sullo stato di avanzamento dell’iter di abbandono della prassi della previdimazione a favore dell’ottenimento dello status di esportatore autorizzato (“EA”) e registrato (“ER”). La nota ha dettato al contempo alcune misure volte a semplificare il rilascio dei certificati di origine per operazioni con profilo di rischio ridotto.

Come indicato nella nota n. 91956/2019, a partire dal 22 gennaio 2020 gli operatori privi dello status di EA o ER dovranno richiedere il rilascio dei certificati di origine secondo le istruzioni e modalità procedurali indicate nella circolare n. 11/2010. Gli stessi dovranno quindi presentare in Dogana il formulario di domanda del certificato ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU