X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 4 aprile 2020 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

L’INPS aggiorna i coefficienti per la ricongiunzione ai fini previdenziali dei liberi professionisti

/ REDAZIONE

Sabato, 22 febbraio 2020

Con la circolare n. 30 pubblicata ieri, l’INPS ha fornito a beneficio dei liberi professionisti interessati, le tabelle dei coefficienti aggiornati per la predisposizione dei piani di rateizzazione degli oneri di ricongiunzione dei periodi assicurativi ai fini previdenziali ai sensi della L. 45/90, relativi alle domande presentate nel corso di quest’anno.

Va infatti ricordato che l’art. 2 comma 3 della predetta L. 45/90 dispone che il pagamento dell’onere di ricongiunzione possa essere effettuato ratealmente con la maggiorazione di un interesse annuo composto pari al tasso di variazione medio annuo dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati accertato dall’ISTAT con riferimento al periodo di 12 mesi che termina al 31 dicembre dell’anno precedente.

Per consentire tale operazione, l’INPS fornisce quindi con un’apposita circolare le tabelle dei coefficienti da utilizzare per i piani di ammortamento degli oneri di ricongiunzione relativi alle domande presentate nel corso dell’anno medesimo, aggiornati in base al tasso di variazione medio annuo del citato indice ISTAT per l’anno precedente a quello di riferimento.

Pertanto, ai fini della predisposizione dei piani di ammortamento degli oneri relativi alle domande di ricongiunzione presentate nel corrente anno 2020, in allegato alla circolare n. 30/2020 sono disponibili le tabelle aggiornate in base al tasso di variazione medio annuo dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati accertato dall’ISTAT per il 2019, pari allo 0,5%.

TORNA SU