X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 27 settembre 2020

LAVORO & PREVIDENZA

Misure per prevenire il contagio anche durante le consegne a domicilio

Come specificato nelle FAQ del Governo, sarà cura dell’esercente o piattaforma digitale evitare che la consegna preveda contatti personali

/ Noemi SECCI

Venerdì, 13 marzo 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il DPCM 11 marzo 2020, attuativo del DL 6/2020 recante “misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, impone la sospensione delle attività dei servizi di ristorazione, fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, consentendo comunque la sola ristorazione con consegna a domicilio.
A seguito dell’entrata in vigore di questa nuova misura restrittiva, unita ai continui inviti a rimanere a casa da parte del Governo, si prospetta un sensibile incremento delle vendite a domicilio; con conseguente aumento dei carichi di lavoro dei c.d. rider, vale a dire per coloro che svolgono attività di consegna di beni per conto altrui, in ambito urbano e con l’ausilio di velocipedi o veicoli a motore.

Ma come conciliare l’alto ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU