X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 30 maggio 2020 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Il Ministero del Lavoro riconosce la CIG in deroga per le aziende plurilocalizzate

La circolare n. 8/2020 fornisce le prime istruzioni in materia di trattamenti di integrazione salariale introdotti dal decreto «Cura Italia»

/ Luca MAMONE

Giovedì, 9 aprile 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la circolare n. 8 pubblicata ieri, 8 aprile 2020, il Ministero del Lavoro ha fornito le prime indicazioni interpretative e operative relative ai criteri per l’accesso ai trattamenti di integrazione salariale previsti dal DL 18/2020 (decreto “Cura Italia”) per l’emergenza epidemiologica COVID-19.
I tecnici ministeriali si sono particolarmente soffermati sulla domanda di sospensione dei trattamenti di CIGS in corso e sull’approvazione della CIG in deroga per le imprese plurilocalizzate sul territorio nazionale.

La prima parte della circolare offre un riepilogo della disciplina speciale della CIGO dettata in primis dall’art. 13 del DL 9/2020 e valida per le c.d. “zone rosse”, e poi dall’art. 19 del DL 18/2020 che ne ha esteso la portata a ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU