X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 26 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

ECONOMIA & SOCIETÀ

Bonus anti-coronavirus USA anche per i «resident aliens» ai fini fiscali

Pagamento straordinario di 1.200 USD anche per la middle class, processato in modo diretto dall’IRS

/ Gianluca ODETTO

Venerdì, 17 aprile 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il governo degli Stati Uniti d’America si appresta ad erogare ai contribuenti la somma dovuta a titolo di parziale ristoro dei danni derivanti dalla pandemia COVID-19 (economic impact payment). Il sistema è strutturato in modo semplice ed è tale per cui la somma viene corrisposta “a pioggia”, con gli unici parametri del reddito complessivo e dei figli a carico.

La misura, prevista dal CARES Act promulgato lo scorso marzo nel contesto delle azioni tese a stimolare la domanda interna, riguarda tutti i contribuenti che si qualificano come residenti ai fini fiscali negli USA. I pagamenti non verranno, quindi, indirizzati ai soli cittadini statunitensi (residenti per presunzione), ma anche ai cittadini di altre nazioni che si trovano negli USA (tipicamente, per ragioni lavorative) ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU