X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 11 agosto 2020 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Congedo COVID-19 dimezzato se si è fruito del bonus baby sitting di 600 euro

In presenza di una o più domande di bonus per un importo superiore a 600 euro non sarà invece possibile fruire del congedo speciale

/ Giada GIANOLA

Giovedì, 9 luglio 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’INPS, con la circolare n. 81, pubblicata ieri, ha fornito le istruzioni relative alle modifiche introdotte dagli artt. 72 e 73 del DL 34/2020 (c.d. decreto “Rilancio”) rispetto al congedo speciale, c.d. congedo COVID-19, introdotto e disciplinato dall’art. 23 del DL 18/2020 (conv. L. 27/2020) e all’aumento dei permessi di cui alla L. 104/92 disposto dal successivo art. 24 (si veda “Periodo di fruizione del congedo COVID-19 e bonus baby sitting raddoppiati” del 22 maggio 2020).
Il Ddl. di conversione del decreto “Rilancio”, su cui ieri la Camera ha votato la questione di fiducia, dovrebbe individuare nel 31 agosto 2020 il termine finale per la fruizione del congedo COVID-19 (attualmente il termine è, infatti, il 31 luglio 2020), nonché prevedere ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU