X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 23 gennaio 2021 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Per i commercialisti niente minimo di 20 crediti formativi per il 2020

Con l’Informativa n. 110/2020 pubblicata ieri il CNDCEC comunica che i crediti mancanti potranno essere recuperati nei prossimi due anni

/ REDAZIONE

Mercoledì, 30 settembre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Per l’anno in corso gli iscritti all’Albo dei dottori commercialisti ed esperti contabili sono esonerati dall’obbligo di conseguire il minimo di 20 crediti formativi previsti dal regolamento per la formazione professionale continua.

Lo ha comunicato ieri, tramite l’Informativa n. 110/2020, il Consiglio nazionale di categoria, il quale ha fatto sapere che i CFP mancanti potranno essere recuperati nei successivi due anni che chiudono il triennio formativo (resta, dunque, l’obbligo di 90 crediti per il triennio 2020-2022).

Lo stesso esonero riguarderà anche gli iscritti over 65 o che compiano il 65esimo anno d’età nel 2020. Normalmente, per questi ultimi vige l’obbligo di conseguire almeno 7 crediti formativi in corso d’anno. Anche loro potranno

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU