X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 31 ottobre 2020 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

Dai consulenti del lavoro il vademecum per la gestione dell’UniEmens

/ REDAZIONE

Martedì, 13 ottobre 2020

x
STAMPA

Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei consulenti del lavoro ha redatto, con la collaborazione dell’INPS, un vademecum che possa orientare il professionista nella gestione ed elaborazione della denuncia UniEmens.

Si ricorda che il datore di lavoro è tenuto alla presentazione della suddetta denuncia mensile all’INPS, indicando i dati contributivi e retributivi in relazione a ciascun dipendente e/o collaboratore. Tale denuncia deve essere trasmessa telematicamente entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello del periodo di paga al quale la stessa si riferisce.

Tenuto conto della difficoltà dell’elaborazione dell’UniEmens, dimostrabile anche dal corposo Documento tecnico per la compilazione dei flussi delle denunce retributive e contributive individuali mensili, nonché dall’allegato tecnico, con il documento in argomento si vuole offrire al professionista un valido ausilio per la gestione di questo importante adempimento. Nel dettaglio, viene specificato il percorso effettuato una volta che il professionista trasmette il flusso all’Istituto previdenziale e, inoltre, vengono chiariti alcuni concetti.

Sul punto, di particolare interesse è la distinzione tra DM quadrato e DM squadrato. Il primo si verifica quando il totale degli importi presenti nelle denunce individuali quadra con quelli dichiarativi presenti nella sezione aziendale.
Viceversa, si è in presenza di un flusso UniEmens squadrato se il totale degli importi indicati nelle denunce individuali non coincide con gli importi dichiarativi della sezione aziendale.

Si segnala, infine, la presenza all’interno del vademecum di una tabella con i principali codici errori e la loro descrizione, nonché di un elenco contenente la prassi di riferimento.

TORNA SU