X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 6 marzo 2021 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

Fissate le regole per le domande di accesso al Fondo per il sostegno alle aziende in crisi

/ REDAZIONE

Giovedì, 21 gennaio 2021

x
STAMPA

Con il decreto direttoriale 20 gennaio 2021 pubblicato ieri sul proprio sito, il Ministero dello Sviluppo economico definisce le modalità e i termini per la presentazione delle domande, il modello di domanda e l’ulteriore documentazione che le imprese sono tenute a presentare per richiedere l’accesso al Fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e la prosecuzione dell’attività d’impresa. Un comunicato relativo al decreto è in corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Si ricorda che il Fondo, previsto dall’art. 43 del DL 34/2020, consente allo Stato, attraverso Invitalia, di poter entrare nel capitale delle aziende in crisi per un ammontare massimo di 10 milioni di euro e per un periodo non superiore a 5 anni, ed è diventato operativo con la pubblicazione del DM 29 ottobre 2020 in Gazzetta (si veda “Operativo il Fondo per il sostegno alle aziende in crisi” del 17 dicembre 2020).

La domanda di accesso al Fondo può essere presentata a decorrere dalle ore 12 del 2 febbraio 2021 e deve essere compilata esclusivamente in forma elettronica, utilizzando la procedura informatica accessibile dal sito www.invitalia.it, secondo le modalità e gli schemi disponibili on line e riportati in allegato al decreto direttoriale.

TORNA SU