X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 26 febbraio 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Strumenti di diagnosi ad aliquota zero in contrasto con la normativa Ue

La direttiva 2006/112/Ce circoscrive l’agevolazione ai soli dispositivi in vitro

/ Luca BILANCINI

Mercoledì, 3 febbraio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

La cessione della strumentazione per la diagnostica del COVID-19 potrà beneficiare sino al 31 dicembre 2022 di un particolare regime di favore, consistente nell’esenzione con diritto alla detrazione dell’IVA versata a monte (c.d. “aliquota zero”). La legge di bilancio 2021 (art. 1 comma 452 della L. 178/2020) ha infatti disposto che in deroga a quanto previsto dall’art. 124 del DL 34/2020, in virtù del quale tali operazioni avrebbero dovuto essere assoggettate all’aliquota IVA del 5%, continui a rendersi applicabile a tali beni – così come ai vaccini anti COVID-19 (art. 1 comma 453 della L. 178/2020) – una misura che ne consenta la riduzione degli oneri correlati all’acquisto e la conseguente più agevole diffusione.

Oltre ai dispositivi per eseguire ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU