X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 7 maggio 2021 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Absolute priority rule derogabile in concordato in continuità diretta e cram down

La disciplina della transazione fiscale e contributiva è conforme alla relative priority rule

/ Marco PEZZETTA

Mercoledì, 14 aprile 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il Tribunale di Milano, in alcuni recenti provvedimenti (si vedano ad esempio i decreti di ammissione al concordato preventivo di due società facenti parte di un medesimo gruppo del 16 marzo 2021), ha espresso la propria adesione al c.d. principio della absolute priority rule con interessanti indicazioni di come esso possa essere diversamente declinato nei concordati preventivi in continuità indiretta.

L’art. 160 comma 2 L. fall. subordina la possibilità di pagare parzialmente i creditori privilegiati alla circostanza che la soddisfazione loro garantita sia “non inferiore a quella realizzabile, in ragione della collocazione preferenziale, sul ricavato in caso di liquidazione, avuto riguardo al valore di mercato attribuibile ai beni o diritti sui quali sussiste la causa di prelazione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU