X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 7 maggio 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Termine di tre anni per l’accorpamento della prima casa non sospeso

Entro questo termine l’Agenzia richiede che i lavori siano ultimati per poter verificare le condizioni agevolative

/ REDAZIONE

Sabato, 10 aprile 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

La proroga dei termini in materia di agevolazione prima casa, prevista dall’art. 24 del DL 23/2020, non riguarda il termine di 3 anni per l’accorpamento degli immobili destinati a “prima casa”.
Lo precisa l’Agenzia delle Entrate nella risposta n. 235, pubblicata ieri, in coerenza con quanto già affermato nella risposta n. 39/2021 (con riferimento al termine per l’ultimazione della “prima casa” acquistata in corso di costruzione).

Si ricorda che l’art. 24 del DL 23/2020 (c.d. decreto “liquidità”), come modificato dal DL 183/2020 (“Milleproroghe”) convertito, ha sospeso dal 23 febbraio 2020 al 31 dicembre 2021:
- i termini previsti dalla nota II-bis all’art. 1 della Tariffa, parte I, allegata al DPR 131/86, in tema ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU