X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 30 luglio 2021 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Obbligo di bilancio sociale per l’anno in cui si acquisisce la qualifica di impresa sociale

Con qualifica nel 2021 il bilancio redatto in relazione allo stesso anno va depositato nel 2022; ammesso anche fino a un trimestre in più oltre l’anno

/ Luciano DE ANGELIS

Martedì, 20 aprile 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’impresa sociale che abbia conseguito la relativa qualifica nell’ambito del 2021 potrà provvedere alla redazione del bilancio sociale in relazione all’anno 2021 e depositarlo al Registro delle imprese nel successivo 2022.
È quanto si legge nella nota del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali n. 5176 del 16 aprile 2021.

Va in primo luogo precisato che, come ricordato dal DM 4 luglio 2019, a partire dal 2020 i soggetti tenuti alla redazione del bilancio sociale, secondo le linee guida dell’anzidetto decreto sono: gli enti del Terzo settore con ricavi, rendite, proventi o entrate comunque denominate superiori a un milione di euro (art. 14, comma 1 DLgs. 117/2017); i centri di servizio per il volontariato (art. 61, comma 1, lett. l del DLgs. 117/2017); le imprese ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU