X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 21 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Dal 1° settembre accesso vietato con PIN per gli utenti INPS diversi dai cittadini

Chi opera, tra l’altro, come intermediario, azienda o associazione di categoria dovrà dotarsi di una credenziale SPID, della CIE o della CNS

/ Giada GIANOLA

Sabato, 3 luglio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

A seguito della adozione della circolare n. 87/2020, con cui l’INPS ha comunicato che a decorrere dal 1° ottobre 2020 non sarebbero più stati rilasciati PIN, l’Istituto, con la circolare n. 95 pubblicata ieri, 2 luglio 2021, ha fornito ulteriori precisazioni in relazione al procedimento di dismissione del PIN INPS in favore dei nuovi strumenti di identificazione digitale (nello specifico, SPID, CIE e CNS).

Si ricorda a tal proposito che con la citata circolare n. 87/2020, adottata in osservanza delle disposizioni di cui al DL 16 luglio 2020 n. 76, conv. L. 11 settembre 2020 n. 120 (c.d. decreto “Semplificazioni”), era stata annunciata una fase transitoria a partire dal 1° ottobre 2020 durante la quale è stato disposto il divieto di rilascio di nuovi PIN agli utenti (salvo

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU