X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 28 novembre 2021

IMPRESA

Incertezze per i concordati misti delle holding di partecipazioni

Il Tribunale di Bologna si sofferma sui criteri per identificare una vera e propria continuità diretta

/ Marco PEZZETTA

Sabato, 24 luglio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il Tribunale di Bologna 5 luglio 2021, nella sentenza di fallimento di una holding di controllo di un gruppo industriale, dichiarata in conseguenza dell’inammissibilità della proposta di concordato preventivo, presenta diversi spunti di interesse, anche in ragione delle dimensioni e della complessità della procedura esaminata.

Ci si sofferma in questa sede sulla presa di posizione in merito alla distinzione fra concordati preventivi (CP) in continuità e CP liquidatori, tema critico in tutte le procedure di tipo c.d. “misto”. La proposta di concordato, sottoposta all’attenzione del tribunale, prevedeva, in sintesi, la continuità diretta della holding, con un perimetro ridimensionato rispetto al periodo ante crisi in ragione delle dismissioni di talune partecipate, in parte

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU