X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 settembre 2021 - Aggiornato alle 11.50

IMPRESA

Tutela del debitore cambiario anche nell’ipotesi di concordato preventivo

Il portatore deve offrire in restituzione il titolo e provvedere al deposito nella cancelleria del giudice

/ Antonio NICOTRA

Lunedì, 2 agosto 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

La Cassazione n. 20624/2021 ha enunciato il principio secondo cui il portatore del titolo di credito è tenuto a offrire al debitore la restituzione della cambiale, nonché a provvedere al conseguente deposito del titolo nella cancelleria del giudice, come prescritto dall’art. 66 del RD 1669/33, non solo se eserciti l’azione causale, ma anche quando intenda far valere nei confronti del proprio debitore i diritti derivanti dal rapporto causale nell’ambito di una procedura avente comunque una rilevanza pubblicistica, quale quella (concorsuale) di concordato preventivo.

Con questa soluzione, i giudici di legittimità propendono per un’interpretazione estensiva, operante anche per il concordato preventivo, dell’art. 66 del RD 1669/33, a norma del quale, se dal rapporto ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU