X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 settembre 2021 - Aggiornato alle 11.50

FISCO

Contribuenti senza proroga alla cassa entro il 30 luglio con la maggiorazione

I soggetti IRES che hanno approvato il bilancio 2020 a giugno possono invece versare con lo 0,4% entro il 20 settembre

/ Massimo NEGRO

Mercoledì, 28 luglio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Entro venerdì prossimo, 30 luglio 2021, i contribuenti che non possono beneficiare della proroga stabilita dall’art. 9-ter del DL 25 maggio 2021 n. 73 (c.d. “Sostegni-bis”), inserito in sede di conversione nella L. 23 luglio 2021 n. 106, devono provvedere a effettuare i versamenti del saldo 2020 e del primo acconto 2021 derivanti dalle dichiarazioni dei redditi, IRAP e IVA, con la maggiorazione dello 0,4%.
Si tratta, ad esempio:
- delle persone fisiche che non esercitano attività d’impresa o di lavoro autonomo, neppure tramite partecipazione a società o associazioni “trasparenti”;
- dei contribuenti che svolgono attività d’impresa o di lavoro autonomo per le quali non sono stati approvati gli ISA;
- dei contribuenti che svolgono attività d’impresa ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU