X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 settembre 2021 - Aggiornato alle 11.50

FISCO

Fuori dal prospetto degli aiuti di Stato più contributi e indennità

L’Agenzia delle Entrate precisa che, per le erogazioni detassate a norma dell’art. 10-bis del DL 137/2020, non vige più l’obbligo

/ REDAZIONE

Mercoledì, 28 luglio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con un’apposita “avvertenza” pubblicata sul proprio sito, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che, a seguito dell’entrata in vigore del DL 73/2021, le imprese che hanno ricevuto contributi e indennità di natura straordinaria legate all’emergenza epidemiologica COVID-19, non assoggettati a tassazione ai sensi dell’art. 10-bis del DL 137/2020, possono utilizzare, nel quadro RF, il codice generico “99”, e non più il codice “84” per la variazione in diminuzione da operare; allo stesso modo, nel modello IRAP è possibile utilizzare il codice “99” in luogo del codice “16”.

Inoltre, gli stessi soggetti non devono compilare il prospetto degli aiuti di Stato contenuto nei predetti modelli con i codici aiuto “24”

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU