X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 25 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Spese non superbonus con sconto in fattura anche con lavori da eseguire

Il vincolo di opzione solo con SAL vale per il 110%. Per le altre detrazioni si può esercitare l’opzione per cassa al momento di ciascun pagamento

/ Nicolò LA BARBERA e Enrico ZANETTI

Mercoledì, 22 settembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’approssimarsi del termine ultimo per beneficiare di numerose detrazioni “edilizie” in scadenza al 31 dicembre 2021 e 30  giugno 2022 sta mettendo in comprensibile fibrillazione molti operatori. Le preoccupazioni si concentrano soprattutto sul bonus facciate al 90% (e, seppur più di nicchia, sul c.d. “pacchetto ecosismabonus parti comuni” dal 70% all’85%), posto che vi è invece fiducia diffusa sulla proroga delle agevolazioni per gli interventi che rientrano nell’orbita del superbonus 110% (in ragione dei reiterati impegni politici assunti in modo inequivoco dal Governo), così come di quelle agevolazioni che hanno ormai una consolidata tradizione di reiterata proroga di anno in anno (detrazione IRPEF 50% ed ecobonus 65%/50%).

La principale preoccupazione ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU