X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 25 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Concordato in continuità anche in bianco con diritto al DURC

Il mancato rilascio dell’attestazione di regolarità contributiva pregiudica la procedura

/ Antonio NICOTRA

Sabato, 25 settembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Secondo il Tribunale di Bergamo 8 settembre 2021, l’imprenditore ammesso al concordato preventivo con continuità aziendale, o l’imprenditore che propone domanda di concordato in bianco ma prospetta una continuità d’impresa, può ottenere l’attestazione della regolarità contributiva anche in costanza di procedura e a prescindere dall’esistenza delle pregresse passività di matrice contributiva.

Il documento unico di regolarità contributiva (DURC) è l’attestazione che deve essere presentata dalle imprese per certificare la regolarità contributiva nei confronti degli enti previdenziali e assistenziali; tale documento deve essere fornito in tutti casi in cui l’impresa intenda stipulare un contratto di servizio con enti pubblici o privati, o per beneficiare

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU