X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 28 novembre 2021

FISCO

Niente IVA per i contributi alla piattaforma di avvio delle petizioni

I contributi finanziano il funzionamento «in generale» della società che gestisce la piattaforma

/ Mirco GAZZERA

Giovedì, 30 settembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

I contributi versati a una società che gestisce una piattaforma internet per avviare petizioni sono fuori dal campo di applicazione dell’IVA, purché al sottoscrittore non sia riconosciuto il diritto di usufruire di specifiche prestazioni. Si tratta del chiarimento fornito dall’Agenzia delle Entrate nella risposta a interpello n. 632 pubblicata ieri, 29 settembre 2021.

Il caso esaminato riguarda una “Public Benefit Corporation” (PBC), ossia un’entità giuridica che, negli Stati Uniti, può essere assunta da imprese guidate prioritariamente da una missione sociale. Tale società gestisce una piattaforma internet che permette di avviare, a titolo gratuito, una petizione/campagna su di un qualsiasi tema o argomento.

L’iscrizione alla piattaforma e il lancio di una ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU