X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 30 novembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Imprese «a cavallo» d’anno con più tempo per finire i lavori per il bonus facciate

Per i soggetti non solari agevolate le spese sostenute nel periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2020 e in quello in corso al 31 dicembre 2021

/ Enrico ZANETTI e Arianna ZENI

Lunedì, 25 ottobre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con riguardo al c.d. “bonus facciate” l’art. 1 commi 219-223 della L. 160/2019 (legge di bilancio 2020) stabilisce testualmente che “Per le spese documentate, sostenute negli anni 2020 e 2021, relative agli interventi, ivi inclusi quelli di sola pulitura o tinteggiatura esterna, finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti ubicati in zona A o B ai sensi del decreto del Ministro dei lavori pubblici 2 aprile 1968, n. 1444, spetta una detrazione dall’imposta lorda pari al 90 per cento”.

Per i soggetti con periodo di imposta coincidente con l’anno solare, si tratta dunque delle spese documentate sostenute negli anni solari 2020 e 2021; per i soggetti con periodo di imposta non coincidente con l’anno solare, si tratta ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU