X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 30 novembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Omesso invio dei corrispettivi per errata installazione del registratore con sanzioni

Valutabile la riduzione in presenza della buona fede del contribuente

/ REDAZIONE

Mercoledì, 20 ottobre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

I dati dei corrispettivi giornalieri si considerano non memorizzati e non trasmessi qualora gli stessi siano stati rilevati e inviati mediante un registratore telematico che, a causa di un errore commesso dal tecnico in fase di installazione, risulta associato a una partita IVA diversa da quella del soggetto tenuto all’adempimento. Anche in questa particolare circostanza, perciò, trovano applicazione le sanzioni previste dall’art. 6 commi 2-bis e 3 del DLgs. 471/97.
È quanto affermato dall’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 737 di ieri.

Il caso esaminato riguarda un soggetto che svolge attività di parrucchiere e che, dovendo adempiere l’obbligo di memorizzazione e invio dei corrispettivi ex art. 2 comma 1 del DLgs. 127/2015 dal 2020, si è dotato di un ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU