X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 28 novembre 2021

FISCO

Rimborso IVA negato se la fattura è inficiata da vizi che ostacolano l’Amministrazione

Inammissibile l’annullamento e la successiva emissione dopo il primo rifiuto

/ Luca BILANCINI e Simonetta LA GRUTTA

Venerdì, 22 ottobre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il diritto al rimborso dell’IVA relativa a una cessione di beni non può essere esercitato qualora il soggetto passivo non sia in possesso di regolare fattura, tuttavia, nel caso in cui il documento sussista e non sia inficiato da vizi tali da privare l’Amministrazione finanziaria delle informazioni utili a giustificare la richiesta di rimborso, quest’ultimo non può essere negato. Non è consentito, inoltre, l’annullamento di fatture “non conformi” e la nuova emissione delle stesse, qualora la restituzione dell’imposta sia stata negata e l’operazione sottostante non sia venuta meno. Sono, questi, alcuni dei principi contenuti nella sentenza relativa alla causa C-80/20 (Wilo Salmson France), pubblicata ieri dalla Corte di Giustizia Ue.

Il fatto di ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU