Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 25 settembre 2022

IL PUNTO / TUTELA DEL PATRIMONIO

Norme sulla determinazione del reddito del trust con decorrenza incerta

La bozza di circolare dell’Agenzia delle Entrate non risolve alcune importanti tematiche in merito all’imposizione dei beneficiari

/ Maurizio CASALINI

Venerdì, 12 novembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Tra le osservazioni contenute nel documento emanato dall’Associazione “Il trust in Italia” sulla bozza di circolare della Agenzia delle Entrate sulla disciplina fiscale dei trust diramata l’11 agosto 2021, emergono, nella seconda sezione, alcuni temi che sembrano richiedere un ulteriore approfondimento da parte dell’Agenzia.

Tra le altre cose, l’Associazione tratta il tema dell’obbligo di registrazione degli atti di attribuzione di patrimonio posti in essere da trust esteri nei casi previsti dall’art. 2, comma 1, lett. d) del DPR 131/86, ovvero nell’ipotesi in cui i beneficiari siano residenti nel territorio dello Stato, a condizione che anche il disponente sia residente in Italia. Ma a tal fine si rende necessario chiedersi qual è il “momento”

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU