X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 27 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Rinvio in vista per il nuovo esterometro e per le e-fatture sanitarie

La previsione è contenuta negli emendamenti al decreto fiscale approvati ieri dalle Commissioni Finanze e Lavoro del Senato

/ Luca BILANCINI e Emanuele GRECO

Giovedì, 2 dicembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Le modifiche al c.d. “esterometro”, comportanti l’obbligo di trasmettere i dati mediante il Sistema Interscambio (SdI), che avrebbero dovuto applicarsi alle operazioni effettuate dal 1° gennaio 2022, potrebbero essere differite di sei mesi. Lo prevede uno degli emendamenti al disegno di legge di conversione del DL 146/2021 (c.d. “decreto fiscale”), approvati ieri dalle Commissioni Finanze e Lavoro del Senato. 
Un’ulteriore proroga è altresì contemplata per il divieto di emissione di fatture elettroniche via SdI per le prestazioni a carattere sanitario.

La legge di bilancio 2021 (L. 178/2020) ha previsto che la comunicazione delle operazioni con soggetti non stabiliti ai fini IVA in Italia sia effettuata, in via obbligatoria, mediante il SdI, adottando il formato ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU