Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 19 maggio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Detrazione IVA «allungata» per le variazioni da procedure concorsuali

In mancanza del rispetto del termine ultimo, non è ammesso il ricorso all’integrativa a favore

/ Emanuele GRECO e Simonetta LA GRUTTA

Giovedì, 30 dicembre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’Agenzia delle Entrate ha emanato ieri la circolare n. 20 a commento delle modifiche apportate dal DL 73/2021 alla disciplina delle variazioni IVA in diminuzione dipendenti da procedure concorsuali.

Il nuovo impianto normativo è volto a porre rimedio all’incompatibilità del previgente art. 26 del DPR 633/72 rispetto ai principi comunitari di cui alla direttiva 2006/112/Ce, come rilevati dalla Corte di Giustizia Ue nella causa C-246/16, Di Maura, e in qualche misura confermati dalla Corte di Cassazione n. 25896/2020.

La circolare si pone l’obiettivo di fare chiarezza sui termini iniziali e finali per effettuare la rettifica in diminuzione dell’IVA e di accertare se e come sia possibile ricorrere ad altri istituti allo spirare di detti termini.

I chiarimenti non si applicano ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU