ACCEDI
Venerdì, 21 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Proroga di 85 giorni per gli atti scaduti il 31 dicembre 2021

L’Agenzia ritiene ancora operante la previsione dell’art. 67 del DL 18/2020

/ Dario AUGELLO

Venerdì, 28 gennaio 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

In occasione di Telefisco 2022 l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che gli accertamenti e gli atti di contestazione in scadenza al 31 dicembre 2021 possono essere emessi e notificati entro il 26 marzo 2022, per effetto dell’art. 67 del DL 18/2020, che ha sospeso i termini di accertamento per il periodo tra l’8 marzo 2020 e il 31 maggio 2020 a causa della pandemia.
L’Agenzia richiama i precedenti documenti di prassi, ove è stato affermato che l’art. 67 avrebbe portata generale, con la sola esclusione dei termini che sono scaduti dall’8 marzo 2020 al 31 dicembre 2020, cui si applica l’art. 157 del DL 34/2020 (circ. nn. 11/2020 § 5.9 e 25/2020 § 3.10.4).

Si rammenta che in una prima fase era applicabile solo l’art. 67 del DL 18/2020, il quale, nella ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU