Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 4 dicembre 2022

IMPRESA

Conversione dell’accordo non raggiunto in liquidazione del patrimonio

Confermato l’orientamento della Corte Costituzionale

/ Chiara CRACOLICI e Alessandro CURLETTI

Sabato, 28 maggio 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

La Corte Costituzionale, con l’ordinanza n. 42/2022, si è pronunciata nuovamente, in senso conforme alla precedente sentenza n. 61/2021, sulla questione relativa alla legittimità – rispetto agli artt. 3 e 24 della Costituzione – dell’art. 14-quater della L. 3/2012, nella parte in cui non prevede che la conversione della procedura di accordo di composizione della crisi da sovraindebitamento in quella di liquidazione del patrimonio possa essere chiesta anche dai debitori che non hanno raggiunto l’accordo.

La Consulta più nello specifico, con l’ordinanza in esame, ha dichiarato manifestamente inammissibili le questioni di legittimità costituzionale dell’art. 14-quater della L. 3/2012, sollevate, in riferimento agli artt. 3 e 24 Cost., dal Tribunale di Lanciano con ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU