Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 4 dicembre 2022

LETTERE

Dobbiamo far sentire la voce della categoria sul fondo impresa femminile

Venerdì, 10 giugno 2022

x
STAMPA

Gentile Redazione,
facendo seguito alla segnalazione del collega Manfren pubblicata sul vostro quotidiano l’8 giugno (si veda “Per il fondo impresa femminile fondi esauriti dopo 31 secondi”), a nostro modo di vedere è opportuno far sentire la voce sul “Fondo impresa Donna” da parte della categoria.
Troppo spesso abbiamo lasciato questo spazio di campo vuoto così che altri abbiano potuto approfittarne. Ma chi meglio dei commercialisti può offrire assistenza nella nascita e nello sviluppo di nuove imprese e progetti imprenditoriali?

Abbiamo presentato tre pratiche, tutte entro le 10.02 della mattina dell’apertura dello sportello (non siamo stati veloci come il collega in 31 secondi) e sono state tutte sospese per esaurimento fondi.

Con un ritardo di due minuti pensavamo di essere stati semplicemente “lenti” nel presentare la pratica. Ma 31 secondi?!? 200 milioni in 31 secondi? Se fosse vero per conto nostro si potrebbe spiegare solo con l’utilizzo di bot. Sarà una pratica legale? E se anche lo fosse, per quanto saremo disposti ancora a tollerarla? Come è possibile programmare un bot prima ancora che il sito per la presentazione sia pubblicato?

Questi aspetti meriterebbero chiarezza e la nostra categoria dovrebbe agire con fermezza.
In ogni caso, grazie dello spazio che il vostro quotidiano dedica al tema.


Matteo Piccioli e Damiano Cesa Bianchi
Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Firenze

TORNA SU