Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 4 dicembre 2022

LETTERE

È ora di denunciare il comportamento scorretto dell’Amministrazione finanziaria

Sabato, 9 luglio 2022

x
STAMPA

Gentile Redazione,
scrivo di getto la presente dopo aver ricevuto l’ennesimo avviso bonario da parte dell’Agenzia delle Entrate. Fra l’altro faccio presente che la stragrande maggioranza di quelli ricevuti sino ad ora sono stati annullati perché infondati.

Personalmente considero il comportamento dell’Agenzia delle Entrate uno sfregio, una totale mancanza di rispetto nei confronti dei commercialisti. Lavoriamo come schiavi SENZA ALCUN RIMBORSO SPESE per inviare telematicamente milioni di dati e dichiarazioni e per premiarci, proprio nel periodo di più intenso lavoro, corrispondente ai mesi di maggio, giugno e luglio, l’Amministrazione finanziaria da anni ha deciso unilateralmente che questo sia il periodo migliore per notificare avvisi bonari, cartelle, inviti a comparire, ecc.

È chiaro che chi lavora nella Pubblica Amministrazione vive letteralmente su un altro pianeta e non ha molto rispetto per i lavoratori autonomi e per i commercialisti in particolare che, con il loro duro lavoro, contribuiscono a garantire i loro privilegi di dipendenti super tutelati e il funzionamento della macchina amministrativa.

Da anni però mi assale il dubbio che chi rappresenta la nostra categoria non si accorga di nulla, tranne quando c’è da riempirsi la bocca di parole nel corso dei convegni.

È giunto il momento di denunciare questa ingiustizia, senza usare toni pacati di facciata. Che qualcuno che ci rappresenta alzi la voce nelle sedi istituzionali. Con i contributi versati dagli iscritti si acquistino pagine di giornali e pagine web per denunciare pubblicamente il comportamento scorretto dell’Amministrazione finanziaria, che ci usa e ci umilia. Facciamo capire ai cittadini, una volta per tutte, chi compila le dichiarazioni precompilate!!!


Antonello Simini
Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Brindisi

TORNA SU