Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 5 dicembre 2022 - Aggiornato alle 6.00

NOTIZIE IN BREVE

Dai consulenti del lavoro l’analisi delle novità in materia di smart working

/ REDAZIONE

Venerdì, 30 settembre 2022

x
STAMPA

Con un approfondimento pubblicato ieri, la Fondazione Studi Consulenti del Lavoro ha riepilogato le principali novità in materia di smart working intervenute negli ultimi mesi, con particolare riferimento alla proroga al 31 dicembre 2022 della procedura emergenziale.

Si ricorda, infatti, che l’art. 25-bis del DL 115/2022 ha previsto la proroga al 31 dicembre 2022 della possibilità di ricorrere allo smart working anche senza la stipula degli accordi individuali richiesti dalla disciplina ordinaria (L. 81/2017).

Sul tema – come sottolinea la stessa Fondazione – è intervenuto il Ministero del Lavoro con un comunicato diffuso il 28 settembre 2022, all’interno del quale è stato precisato che con la procedura emergenziale semplificata potranno essere inviate esclusivamente le comunicazioni di smart working aventi per oggetto periodi di lavoro agile che terminano il 31 dicembre 2022.

Nell’ipotesi in cui lo smart working dovesse estendersi anche successivamente a tale data e laddove siano stati sottoscritti accordi individuali, i datori di lavoro saranno tenuti ad utilizzare la procedura ordinaria ex DM n. 149/2022.

TORNA SU