ACCEDI
Sabato, 13 luglio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / PROCEDURE CONCORSUALI

Obbligatorietà delle classi nel concordato preventivo in continuità

Il valore ricavato dalla prosecuzione dell’impresa può essere distribuito osservando il criterio della priorità relativa

/ Tommaso NIGRO

Giovedì, 13 ottobre 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’istituto del concordato preventivo, come modificato dal Codice della crisi recato dal DLgs. 14/2019, recepisce, nella sua rivisitazione, novità che, nel confermare e accrescere il favor verso il percorso della continuità aziendale, innestano significative variazioni rispetto al previgente sistema.

Di grande interesse è la disposizione dell’art. 85 del DLgs. 14/2019 che si occupa del tema della classazione, con un articolato volto ad armonizzare la Direttiva Insolvency con le esigenze di razionalità del sistema e che riprende, in primo luogo, il già codificato principio generale della facoltatività della suddivisione in classi e del trattamento differenziato tra creditori appartenenti a classi diverse. Detta norma, al primo comma, stabilisce infatti che “Il piano può prevedere ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU