ACCEDI
Martedì, 25 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Nel concordato diritto di voto per i creditori/sponsor del risanamento

/ Marco PEZZETTA e Riccardo SGRÒ

Mercoledì, 24 gennaio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nel concordato preventivo, l’art. 109 comma 6 del DLgs. 14/2019 (CCII) prevede l’esclusione dal voto e dal computo delle maggioranze per le “parti correlate” del debitore e per i relativi cessionari dei crediti dell’anno antecedente, nonché espressamente, senza ulteriori specificazioni, per i creditori in conflitto d’interesse.

Il tema – vigente il RD 267/42 – era stato oggetto di diverse interpretazioni, fino alla Cassazione a Sezioni Unite n. 17186/2018, allorché i giudici di legittimità hanno individuato nel classamento una modalità per neutralizzare il conflitto di interesse, ferma in ogni caso la necessità di sanzionare con la sterilizzazione del voto un eventuale diverso conflitto tra l’interesse individuale e l’intera massa dei creditori. ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU